Altre Attività / Eventi

BookCity Milano 2019

Sabato 16 e domenica 17 novembre
dalle ore 12:00 alle ore 18:00

Fondazione Adolfo Pini
Corso Garibaldi 2 – Milano
T 02 874502
eventi@fondazionepini.it

Ufficio stampa ddl studio
T 02 89052365
info@ddlstudio.net

La Fondazione Adolfo Pini rinnova la propria partecipazione alla tre giorni di BookCity Milano, da sabato 16 a domenica 17 novembre, con otto appuntamenti dedicati ai giovani autori.

Programma Fondazione Adolfo Pini – BookCity Milano 2019
Capienza: 50 persone
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

SABATO 16 NOVEMBRE
Ore 12:00
Come nascono i ricordi
Con Tina Vallès e Andrea De Cesco. A cura di UNESCO Creative Cities
Tina Vallès (Barcellona, 1976). Scrittrice, traduttrice e correttrice. Autrice dei volumi di racconti L’aeroplà del Raval (2006), Un altre got d’absenta (2012) e El parèntesi més llarg (2013, Premi Mercè Rodoreda), e dei romanzi Maic (2011) e La memòria de l’arbre (2017, premio Anagrama Llibres e premio M. Àngels Anglada). La memòria de l’arbre è stato tradotto allo spagnolo, francese, portoghese, italiano, galiziano e turco. È anche autrice di letteratura infantile.

Ore 14:00
Are you bookers? Web stars, le nuove frontiere dell’editoria
Con Anna Pastore, Alessandra Bazardi, Felicia Kingsley; Monique Scisci, Francesca Crescentini, Irena Trevisan. Modera Manola Mendolicchio.
Dal video sharing alla carta stampata il passo è breve, ma in mezzo c’è tutto il resto. I social network hanno modificato il modo in cui la gente legge, apprende e condivide informazioni e contenuti. Le figure che emergono con maggior successo nel mare magnum di Internet sono i blogger che coinvolgono gli utenti diffondendo informazioni attraverso interviste, giveaway e dirette live da eventi letterari. La popolarità delle webstar ha sedotto il mondo dell’editoria, oggi le case editrici sgomitano per accaparrarsi i diritti dei loro libri e sempre più spesso ci si affida ai ghostwriter per la stesura dei manoscritti. I booktubers rappresentano la nuova frontiera della comunicazione, diffondendo informazioni attraverso video caricati su YouTube. Ma possiamo definire il booktuber o in generale i blogger figure professionali? Affronteremo l’argomento con gli addetti ai lavori tra cui editor, agenti letterari, autori e giornalisti che monitorano il mondo dell’editoria.

Ore 15:30
Narrazioni contemporanee. Generi letterari a confronto tra romanzo e racconto
Con Sara Rattaro, Jonne Bertola, Claudia Maria Bertola, Marco Montemarano, Malusa Kosgran e gli autori dell’antologia “Art 624 – Furto. Storie di sottrazioni” 
Che sia noir, distopica, di formazione, ironica o declinata al femminile, la narrazione contemporanea si muove oggi tra generi letterari differenti, talvolta sotto forma di romanzo, talvolta di racconto. Un dibattito tra autori affermati ed esordienti, alcuni dei quali usciti dalla seconda edizione della scuola di scrittura La fabbrica delle storie.

Ore 17:00
Premio Letterario Edoardo Kihlgren Opera Prima Città di Milano
A cura di Associazione Amici di Edoardo
Associazione Amici di Edoardo: “Milano non è solo un luogo di contraddizioni dolorose, con le sue periferie grigie, le vie scintillanti del centro e i tanti problemi irrisolti. Milano è anche la città delle energie positive che continuano a crescere spontanee e di tante persone, diverse tra loro, che hanno in comune la voglia di migliorare la qualità della vita sul territorio urbano”. Così Edoardo guardava alla nostra città e con questo spirito aveva scelto di indirizzare il proprio impegno civile, nonostante l’intensa attività lavorativa.
Ed è in questo spirito che la famiglia di Edoardo lo vuole ricordare, offrendo ai giovani quel futuro ricco di promesse che Edoardo non ha avuto il tempo di vivere. Da tutto ciò è nato il Barrio’s, centro di aggregazione giovanile, dove i giovani possono trovare un’identità e dei valori, possono esprimere e sviluppare le proprie passioni, possono imparare un mestiere e diventare cittadini attivi, solidali, consapevoli dei propri diritti e doveri per un civile convivenza. Il Barrio’s svolge, nelle periferie, definite da Renzo Piano “deserti affettivi”, un’importante azione preventiva nei confronti di fenomeni quali l’esclusione sociale, la dispersione scolastica, la droga o peggio la criminalità. Altrettanto importante è la funzione educativa nei confronti dei più piccoli, come il doposcuola, l’insegnamento della lingua italiana dedicato ai bambini stranieri, corsi di musica secondo “El sistema” del Maestro venezuelano Abreu e corsi di informatica per tutte le età. Dal 2013 è stato affrontato il drammatico problema della disoccupazione giovanile e grazie al progetto Quattro Vie numerosi giovani sono stati inseriti nel mondo del lavoro.L’Associazione Amici di Edoardo Onlus nasce a Milano nel 1996 con il fine di è sostenere e responsabilizzare i giovani dando loro la dignità del lavoro.

Premio letterario Edoardo Kihlgren: Tra le iniziative culturali una delle più prestigiose è il Premio Edoardo Kihlgren Opera Prima Città di Milano, organizzato dall’Associazione con il contributo e il patrocinio del Comune di Milano – Cultura. Attraverso questa iniziativa gli organizzatori si prefiggono di creare uno spazio in cui giovani autori esordienti possano venire a contatto con il pubblico e la critica letteraria, e di diffondere la passione per la lettura tra i giovani, che sono coinvolti attivamente nella scelta dell’opera vincitrice. Sono circa 300 giovani che leggono le 3 opere finaliste in qualità di giurati. Nell’ambito del “Premio Edoardo Kihlgren Opera Prima – Città di Milano”, nel 2008 si è inaugurato il Premio Speciale “Edoardo Kihlgren Cariparma per una “letteratura europea” sostenuto da Crédit Agricole Italia e rivolto ai giovani autori europei esordienti che abbiano pubblicato la loro prima opera tradotta in italiano. Presenta Lella Costa, da sempre madrina del premio, con Massimo Cirri.

DOMENICA 17 NOVEMBRE
Ore 12:00
Poeti italiani nati negli anni 80 e 90 a bookcity 2019
Con Giulia Martini, Damiani Sinfonico, Demetrio Marra, Anita Guarino, Bernardo Pacini 
Interno Poesia partecipa all’edizione 2019 di BookCity presentando il primo volume dell’antologia “Poeti italiani nati negli anni ’80 e ’90” con alcuni dei protagonisti del volume edito.

Ore 14:00
Ogni storia è l’eccezione a una regola che non esiste
Con Giulia Rossi e Giulia Ciarapica 
Tutti sbagliamo nella vita, l’importante è avere la forza e il coraggio di riscattarci. Questa è la lezione che dovrà imparare il giovane professore Federico Gastaldi quando nella sua vita tutto inizierà ad andare storto. Un biglietto che doveva restare segreto, un imperdonabile sbaglio di troppo e un brav’uomo che guardando in faccia tutte le sue fragilità dovrà riprendere in mano il controllo della sua vita.

Ore 15:30
Gli ultimi giorni di una famiglia
Con Andre Donaera , Michele Vaccari 
Mimì è folle di dolore: il figlio Michele si è tolto la vita. Si dice sia colpa di Nicole, la compagna di scuola, che ha rifiutato ridendo il suo regalo, un quaderno di poesie. Ma Mimì non è un padre come gli altri. È un boss della Sacra corona unita, e per quel gesto vuole vendetta: così prende Nicole e la rinchiude in una casa sperduta nella campagna salentina. Un esordio letterario che impasta prosa, poesia e musica con voce franca e libera.

Ore 17:00
Una breve storia mia
Con Nina Verdelli, Daria Bignardi e Sonia Bergamasco. 
Breve storia triste (o BST, sempre per obbedire all’esigenza di sintesi) non è più solo il tormentone che impazza sul web ma, come scrive Ivan Cotroneo nella Prefazione, «una specie di esercizio filosofico che in maniera brutale e diretta toglie fronzoli e orpelli e ti mette di fronte l’essenza possibile della storia, a volerla guardare con il filtro dell’ironia». Una chiave narrativa che mescola brevitas e levitas per raccontare non solo le proprie piccole-grandi sfighe del quotidiano, ma che ora si applica a tutto lo scibile umano: perché se ci si impegna, in fondo, anche la situazione più complicata, l’evento storico più aggrovigliato, il romanzo più arzigogolato può essere ridotto a un distico fulminante.